Wow, veramente?

Mi hanno dato una parte in un film, è ovviamente una parte molto piccola, ma per me che sono fresca di accademia è un enorme successo. Difficilmente capitano cose di questo tipo, di solito prendono persone già avviate in questo campo, quando si tratta specialmente di film di azione. Ho davanti a me un mese di prove ed esercizio per imparare qualche nozione in più sull’arte del combattimento, in sostanza la mia parte consiste nell’interpretare una poliziotta che ha una colluttazione con un disgraziato evaso di galera.

La mia dotazione per i costumi di scena è abbastanza penosa, devo ammetterlo. Speravo mi dessero una di quelle bellissime pistole da film, ma mi sono capitati dei dissuasori elettrici. In America li hanno e a quanto pare al regista piace l’idea di dare a una produzione italiana un tocco più straniero, probabilmente pensa che sia una mossa vincente per coprire un lato che per molti è negativo, ovvero l’italianità.

Il cinema italiano ha prodotto meraviglie che tutto il mondo ancora oggi ci invidia, e noi copiamo l’America per non far scoprire più di tanto il nostro essere italiani. A me sembra molto assurdo, ma finché mi pagano, onestamente, mi interessa il giusto. La storia è molto avvincente, secondo me potrebbe diventare anche un bel romanzo, se fosse scritto dalla penna giusta. È un’avventura allettante, il cast è composto da attori più o meno emergenti, alcuni di noi hanno avuto già grandi esperienze, potendo lavorare a fianco di alcuni dei più grandi registi del mondo, altri, come me, sono freschi freschi di scuola.

Vedremo come andrà a finire, questa sera mi aspettano i festeggiamenti con gli amici e, da domani, mi metto sotto con l’esercitazione. Fortuna vuole che avendo una parte praticamente quasi solo di azione, non ho troppe battute da imparare – ma soprattutto da ricordare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *